Elettrostimolazione

L’elettrostimolazione è una  metodica di trattamento che prevede l’utilizzo di elettrodi cutanei che hanno la funzione di emanare impulsi elettrici Elettrostimolazione_marcello santagatacon lo scopo di eccitare le cellule nervose a livello della placca motrice, responsabili della contrazione muscolare.

La placca motrice è una zona anatomica di connessione tra nervo e muscolo dove vengono rilasciati neurotrasmettitori necessari per dare il via alla contrazione muscolare.

Tale trattamento risulta essere molto efficace in tutte quelle condizioni in cui il tono e trofismo muscolare risultano essere notevolmente diminuiti a causa di un intervento chirurgico o di un lungo stop da attività motoria.

La sua efficacia si massimizza se utilizzato come coadiuvo ad attività muscolari specifiche, in quanto non vi sono risultati sensibili se utilizzato da solo o con lo scopo di dimagrire.

Tutto questo può essere spiegato grazie al fatto che per ottenere un tono-trofismo muscolare è necessario somministrare esercizi e stimolare la muscolatura volontariamente.

Quindi uno stimolo esterno involontario non possiamo considerarlo come stimolo sufficientemente allenante ne tantomeno in grado di produrre un’effetto di supercompenazione.

In base all’obbiettivo da raggiungere il tempo di esposizione può variare dai 15 ai 40 minuti.